Go to Top

Teatro e pineta


TEATRO E PINETA

Il parco della Versiliana: l’opportunità di compiere una tranquilla e rilassante passeggiata immersi nel verde rigenerante di una vera e propria foresta a due passi dal mare, carpendo i più misteriosi segreti di quel ‘boscum marinum’ di antichissima e leggendaria memoria, è davvero un’esperienza unica e particolarissima, sia per gli adulti che per i ragazzi.

Pontile Lido di Camaiore

Il Parco La Versiliana ha un’estensione di circa 80 ettari e presenta una ricca varietà di elementi naturalistici ed ambientali. L’itinerario della visita si snoda attraverso diverse tipologie di ambiente e permette di cogliere i più significativi aspetti del paesaggio, della flora e della fauna.

Il Teatro in Versiliana ha fatto storia e nella storia trova le proprie radici.

La platea nasce nel cuore della pineta che fu cara a D’Annunzio, il poeta pescarese che trasse ispirazione da questi luoghi per le sue opere e fu il precursore degli spettacoli all’aperto.

Ai primi del novecento fu lo scrittore versiliese Enrico Pea il primo ad innalzare un palco per rappresentare i classici. Intorno agli anni settanta il parco ospitò alcune manifestazioni di prosa ma fu il 1980 l’anno di nascita ufficiale del Festival, eventi, concerti, danza, …sono numerosi gli spettacoli a cui potrete assistere a soli 10 minuti dall’Hotel Maita.

Nei mesi di Luglio ed Agosto la Versiliana apre le porte anche ai più piccini: bambini e ragazzi imparano divertendosi con un ricco programma di attività, eventi e spettacoli.

La pineta che si estende lungo il litorale, in parte sottoposto a tutela ambientale attraverso il Parco Naturale Migliarino S. Rossore, e le spiagge sabbiose rendono la zona adatta al soggiorno in famiglia ma anche a week-end all’insegna del relax.

Diverse sono le modalità di accesso e di visita ai territori del Parco. Vi sono infatti zone di libero accesso, altre alle quali è possibile accedere solo con appositi permessi e infine aree la cui proprietà è privata. Fanno parte dei territori senza limitazioni di accesso la Tenuta Borbone e Macchia Lucchese , il Lago e il padule di Massaciuccoli, la bonifica di Vecchiano, parte della Tenuta di Migliarino, la Tenuta di Tombolo e quella di Coltano.